Obiettivo strategico dell'Amministrazione ANSF - AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLE FERROVIE

Controlli sul trasporto delle merci pericolose per la verifica della corretta applicazione dei sistemi di gestione della sicurezza

Anagrafica
Pubblica amministrazioneANSF - AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLE FERROVIE
Codice21
Anno di riferimento2014
TitoloControlli sul trasporto delle merci pericolose per la verifica della corretta applicazione dei sistemi di gestione della sicurezza
DescrizioneIn applicazione del Regolamento (CE) N. 653/2007, l’Agenzia vigila sulla corretta applicazione dei sistemi di gestione della sicurezza mediante controlli a campione presso le imprese ferroviarie ed il gestore dell’infrastruttura. La vigilanza è svolta, in particolare, nei riguardi delle Imprese ferroviarie che effettuano trasporti di merci pericolose per ferrovia
Missione -
Programma -
Centri di responsabilità
  • Settore ispettorato e controlli
-
Portatori di interesse -
Altri portatori di interesseOperatori ferroviari
Preventivo
Risorse a preventivo primo anno -
Risorse a preventivo secondo anno -
Risorse a preventivo terzo anno -
Altre informazioni
Note -
Data di approvazione -

Priorità politica area strategica

Attività di ispettorato e controlli
Codice4
TitoloAttività di ispettorato e controlli
DescrizioneIn considerazione della facoltà di condurre ispezioni, prevista dall’art. 5, comma 7, del decreto legislativo n.162/2007, nel quadro dei compiti di cui all’art. 6, comma 2, lettera e) del medesimo decreto legislativo, l’Agenzia: 1. prosegue nell’effettuare controlli a campione in forma di audit, sopralluoghi ed ispezioni, al fine di monitorare la sicurezza dell’esercizio ferroviario tenendo conto, ove possibile, in fase di programmazione dei controlli stessi, dei dati forniti dalle organizzazioni degli Operatori ferroviari e delle segnalazioni provenienti da altri soggetti istituzionali, gli organi di Polizia Ferroviaria; 2. effettua un analisi degli incidenti ferroviari, individuando le relative problematiche, imponendo agli operatori l’adozione di misure immediate atte ad evitare il ripetersi di eventi analoghi e assicurando, altresì, alle Istituzioni titolari delle indagini (Organismo investigativo, Autorità giudiziaria, Organi di polizia) ogni supporto tecnico richiesto; 3. esamina le raccomandazioni formulate dalla Direzione Generale per le investigazioni ferroviarie e, ove ritenuto opportuno, anche tenendo conto dei provvedimenti già presi, fa sì che esse siano attuate e tradotte in misure concrete da parte degli operatori ferroviari; 4. in caso di incidenti o inconvenienti che presentano elementi che possano riguardare anche la sicurezza di altre reti ferroviarie comunitarie, provvede ad effettuare le occorrenti segnalazioni alle competenti autorità nazionali di sicurezza, nonché a veicolare, sul territorio nazionale, analoghe segnalazioni che pervengano da altre autorità nazionali di sicurezza; 5. accerta il completamento, da parte di RFI, della pianificazione degli adeguamenti previsti in esito all’emanazione della direttiva n. 1/dir/2010 del 22 febbraio 2010 e ne monitora la loro realizzazione, evidenziando che, anche durante l’esercizio nel regime transitorio (periodo che intercorre tra l’elaborazione del piano e la sua realizzazione), RFI stessa è soggetta al principio di responsabilità; 6. migliora la qualità degli interventi ispettivi favorendo lo sviluppo delle competenze e l’uniformità dei comportamenti del personale impiegato, anche attraverso una specifica attività di formazione.
Anno di riferimento2014

Indicatori

Esecuzione di controlli a campione
Anno di riferimento2014
Codice21
TitoloEsecuzione di controlli a campione
DescrizioneControlli a campione e verifica dell’adozione di provvedimenti correttivi relativi a non conformità eventualmente rilevate
TipologiaIndicatore di risultato
Obiettivo strategico21 – Controlli sul trasporto delle merci pericolose per la verifica della corretta applicazione dei sistemi di gestione della sicurezza
Unità di misuranumero in valore assoluto
Fonte dei dati
Algoritmo di calcolon. controlli a campione svolti / n. controlli a campione programmati
Peso indicatore
MisuraQuantitativo
Target conseguito nell'esercizio precedente
Target primo anno
Target secondo anno
Target terzo anno
Note
Data di approvazione