Obiettivo strategico dell'Amministrazione MISE - MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Rafforzamento del tessuto produttivo attraverso interventi, anche di natura fiscale, per favorire l'accesso al credito, lo sviluppo ed il consolidamento della PMI.

Anagrafica
Pubblica amministrazioneMISE - MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
Codice331
Anno di riferimento2015
TitoloRafforzamento del tessuto produttivo attraverso interventi, anche di natura fiscale, per favorire l'accesso al credito, lo sviluppo ed il consolidamento della PMI.
DescrizioneL'obiettivo mira al sostegno del tessuto imprenditoriale nell'attuale situazione di crisi, favorendo l'accesso al credito da parte delle PMI e rendendo più incisivo l'intervento del Fondo centrale di garanzia nonché attraverso l'attivazione di nuovi strumenti, anche di natura fiscale, di incentivazione a sostegno delle imprese di piccola e media dimensione.
Missione011 – Competitivita' e sviluppo delle imprese
Programma007 – Incentivazione del sistema produttivo
Centri di responsabilità
  • DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE
-
Portatori di interesse -
Altri portatori di interesse -
Preventivo
Risorse a preventivo primo anno -
Risorse a preventivo secondo anno€ 0,00
Risorse a preventivo terzo anno€ 0,00
Altre informazioni
Note -
Data di approvazione -

Priorità politica area strategica

Priorità I - Porre la politica industriale al centro dell'Agenda europea; sostenere gli investimenti orientati in innovazione, ricerca, digitalizzazione e competenze qualificate.
Codice17
TitoloPriorità I - Porre la politica industriale al centro dell'Agenda europea; sostenere gli investimenti orientati in innovazione, ricerca, digitalizzazione e competenze qualificate.
DescrizioneMisure di facilitazione per il rinnovo dei processi produttivi delle PMI; sostegno alle imprese anche attraverso lo strumento del credito di imposta per investimenti in ricerca e sviluppo delle PMI e per l 'assunzione di personale altamente qualificato; integrazione fra la politica industriale e la strategia nazionale della ricerca e sviluppo; favorire la nascita e lo sviluppo di start-up innovative; ridurre il divario economico tra le varie aree del Paese attraverso il PON Impresa e Competitività prevalentemente a sostegno degli investimenti nella rete digitale (banda ultra larga) e per favorire l'accesso al credito delle PMI e la sperimentazione su 45 Zone Franche Urbane per l'abbattimento del carico fiscale e contributivo
Anno di riferimento2015