Obiettivo strategico dell'Amministrazione MISE - MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Interventi per la ricerca e sviluppo volti all'incremento della competitività

Anagrafica
Pubblica amministrazioneMISE - MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
Codice330
Anno di riferimento2015
TitoloInterventi per la ricerca e sviluppo volti all'incremento della competitività
DescrizioneL'obiettivo mira al rafforzamento del contesto innovativo per lo sviluppo della competitività del sistema produttivo anche attraverso l'attivazione di nuove misure per la Ricerca e sviluppo nell'ambito del Fondo per la crescita Sostenibile nonchè all'accelerazione e al completamento delle azioni del PON R&C 2007-2013
Missione011 – Competitivita' e sviluppo delle imprese
Programma007 – Incentivazione del sistema produttivo
Centri di responsabilità
  • DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE
-
Portatori di interesse -
Altri portatori di interesse -
Preventivo
Risorse a preventivo primo anno -
Risorse a preventivo secondo anno€ 0,00
Risorse a preventivo terzo anno€ 0,00
Altre informazioni
Note -
Data di approvazione -

Priorità politica area strategica

Priorità I - Porre la politica industriale al centro dell'Agenda europea; sostenere gli investimenti orientati in innovazione, ricerca, digitalizzazione e competenze qualificate.
Codice17
TitoloPriorità I - Porre la politica industriale al centro dell'Agenda europea; sostenere gli investimenti orientati in innovazione, ricerca, digitalizzazione e competenze qualificate.
DescrizioneMisure di facilitazione per il rinnovo dei processi produttivi delle PMI; sostegno alle imprese anche attraverso lo strumento del credito di imposta per investimenti in ricerca e sviluppo delle PMI e per l 'assunzione di personale altamente qualificato; integrazione fra la politica industriale e la strategia nazionale della ricerca e sviluppo; favorire la nascita e lo sviluppo di start-up innovative; ridurre il divario economico tra le varie aree del Paese attraverso il PON Impresa e Competitività prevalentemente a sostegno degli investimenti nella rete digitale (banda ultra larga) e per favorire l'accesso al credito delle PMI e la sperimentazione su 45 Zone Franche Urbane per l'abbattimento del carico fiscale e contributivo
Anno di riferimento2015